L’Associazione culturale Argonauta nasce con lo scopo di promuovere la provincia di Cuneo attraverso programmi integrati di valorizzazione e sviluppo del territorio in particolar modo operando in quelle piccole realtà comunali che costellano il panorama alpino della Granda.

L’Associazione si basa sulle azioni di un gruppo di persone, prevalentemente giovani, che ad un certo punto del loro percorso, hanno sentito il bisogno di fondersi in un organismo comune al fine di dare maggiore incisività ai propri progetti.

La costituzione di un’associazione, avvenuta ufficialmente nell’aprile del 2005, ha permesso a queste persone non solo di sentirsi parte di un gruppo, ma di sviluppare tutta una serie di attività, continuative nel tempo, che hanno rappresentato per gli uni occasioni di lavoro, per altri la possibilità di ideare, progettare e sviluppare diversi progetti.

ATTIVITA’

L’attività si sviluppa, così come evidenziato anche dall’impostazione del proprio sito internet, in due direzioni principali:

  • la valorizzazione del territorio
  • le politiche sociali

Valorizzazione del territorio

Nel primo caso, l’associazione ha stretto una serie di sinergie con alcune Amministrazioni locali al fine di offrire a tali realtà un valore aggiunto nell’ideazione e nello sviluppo di alcuni progetti tesi ad incrementare i flussi turistici grazie allo studio delle dinamiche socio–economiche del territorio, alla valorizzazione dell’ambiente, alla partecipazione a bandi di finanziamento di carattere provinciale e regionale e al reperimento di risorse private che, nel loro complesso, hanno permesso di:

  • ideare e organizzare eventi che fossero il più possibile integrati alle tradizioni e ai costumi delle singole realtà locali;
  • realizzare e distribuire depliant, locandine e materiale promozionale in genere con lo specifico obiettivo di far conoscere e apprezzare il

Gli esempi maggiormente rappresentativi in tal senso sono stati:

  • attività ludico – ricreative in convenzione con il comune di Pietraporzio dal 2005 al 2015
  • Jazz Festival Swing e Notte Bianaca di Cuneo luglio 2007
  • Rassegna teatrale territoriale: Notti Sabbatiche realizzata ininterrottamente dal 2006 al 2015 in molteplici comuni della provincia Granda: Marmora, Celle Macra, Prazzo, Macra, Busca, Gaiola, Niella Tanaro, Pietraporzio, Gaiola, Cuneo, Sinio
  • Realizzazione del Festival del Sorriso 2015 di Cuneo in collaborazione con l’Associazione Collisioni che ha visto la partecipazione di artisti di livello nazionale come Teo Teocoli, Gene Gnocchi, Teresa Mannino, Serena Dandini, Paolo Villaggio, Marco Berry e Arturo Brachetti

Politiche sociali

  • i giovani: la mancanza di una pluridecennale politica nazionale per la gioventù ha paradossalmente favorito sistemi di aggregazione diversi rispetto a quelli tradizionali. L’Associazione Argonauta, oltre alle feste studentesche nel cuneese, nel saluzzese e nel monregalese, si è soprattutto dedicata all’organizzazione di viaggi per giovani con lo scopo di creare gruppo facendo al tempo stesso conoscere realtà

Campagne di sensibilizzazione giovanile sulla Sicurezza Stradale

Realizzazione di una mostra sulla sicurezza stradale nel gennaio 2009 presso i locali della Provincia di Cuneo tesa a sensibilizzare i giovani ai rischi che si incontrano quando si è alla guida di un veicolo.

Progetto pilota: “Giovani e Sicurezza Stradale” finalizzato all’installazione, su un centinaio di veicoli condotti da giovani in un’età compresa fra i 18 e i 30 anni, di una serie di dispositivi che possano registrare nel periodo di tempo di un anno tutte le infrazioni commesse e soprattutto avvertire automaticamente i mezzi di soccorso in caso di incidente.

  • le donne: la partecipazione attiva di alcune ragazze ha fornito lo spunto per avvicinare l’associazione ad alcune tematiche profondamente legate al mondo femminile. L’occasione concreta per lavorare in tal senso è stata offerta da un progetto: “Storie che lasciano un segno” sviluppato in collaborazione con l‘Assessorato alle Pari Opportunità della Provincia di Cuneo e finalizzato a raccogliere testimonianze di mamme, nonne, sorelle…che, per il loro coraggio, talento e creatività, si sono distinte, magari in silenzio, in ambito famigliare, sociale, e professionale. L’obiettivo: pubblicare nel corso del 2007 un volume che raccolga le esperienze di vita maggiormente
  • i disabili: un terzo ambito operativo si è recentemente individuato nell’offrire la propria disponibilità e competenza allo studio di piani finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche. In sinergia con le associazioni che quotidianamente si interessano di tali problematiche, si sono individuate, sul Comune di Cuneo, le priorità per procedere in modo graduale e razionale all’eliminazione di questi impedimenti con l’obiettivo di rendere possibile il superamento di questi ostacoli anche in altre realtà

SCARICA IL DOCUMENTO DI TRASPARENZA CONTRIBUTI PUBBLICI 2018